Restauro

Mattera Stucchi effettua operazioni di restauro conservativo o ricostruttivo.

Il restauro conservativo consiste nell’andare a recuperare le parti mancanti del manufatto e consolidare le parti esistenti del manufatto stesso.

Il restauro ricostruttivo consiste, invece, nel ricostruire l’elemento da disegno o riprodurne le parti esistenti con un calco in argilla. Il calco in argilla viene elaborato in laboratorio e rifinito, e alla fine viene utilizzato per produrre uno stampo, la cui finalità è riprodurre l’elemento da sostituire.

Le fasi del Restauro conservativo ed integrativo

Collocazione temporale e storica dell’operaDocumentazione Fotografica (Prima-Durante-Dopo)

Analisi delle pitture sovrapposte allo stucco

Consolidamento di tutto l’apparato decorativo

Asportazione delle incrostazioni estranee alla superficie originale

Pulizia e lavaggio della superficie stessa

Ricostruzione delle parti mancanti usando materiali, strumenti e metodi identici a quelli degli antichi maestri decoratori

La descrizione delle singole operazioni di restauro è limitata per la natura stessa delle operazioni di restauro, diverse in natura da caso a caso e indescrivibili in senso generale. E’ necessario, perciò, una valutazione specifica del soggetto da restaurare.

Vi invitiamo a contattarci e a sottoporci i vostri dubbi in merito.

Esempio di restauro ricostruttivo e riproduttivo su una conchiglia risalente al ‘700, che faceva da ornamento ad una finestra di uno storico palazzo ischitano.

A sinistra potete vedere il manufatto originario, danneggiato, mentre a destra la versione ricostruita.

Questo lavoro di restauro è stato eseguito nel 2003-2005 , per conto dell’Hotel Savoia, costruito originariamente per ospitare i Re dell’omonima famiglia.

Dopo decenni di abbandono, l’Hotel, rilevato da un privato, era in cattive condizioni estetiche e strutturali. L’attuale proprietario, entrato in possesso dell’edificio, si è curato di far restaurare l’intero albergo ai suoi antichi fasti.

Mattera Stucchi, in collaborazione con un’impresa edile isolana, si prendeva carico tutta la parte decorativa dell’edificio.

L’edificio è stato radicalmente ri-decorato, riportando a nuovo la struttura portante, e riproducendo le decorazioni originarie, in modo meticoloso, con il fine di rendere la parte decorativa dell’Hotel così com’era inizialmente.

Come oggi potete ben vedere da queste immagini, il risultato è stato apprezzato da personalità competenti in materia.

Un esempio di restauro su di una colonna, sempre per l’Hotel:

In queste due foto, due fasi del restauro di un elemento decorativo in una chiesa a Lacco Ameno, tuttora in corso.

La chiesa in oggetto è la “SS. Annunziata”, in località Fundera.

Nella prima foto vedete la rimozione mediante bisturi degli strati di calce che hanno coperto tutti i dettagli dell’elemento, mentre nella seconda è evidente come un elemento simile, riportato allo stato originale, ha dettagli che le mani di calce precedenti hanno nascosto.